In questo momento, il social network più utilizzato dalle aziende è senza dubbio LinkedIn. Ma perché vale la pena di usarlo per fare business? Quali vantaggi offre? A cosa è dovuta la sua popolarità negli ambienti professionali?

LinkedIn è un social network pensato per lo sviluppo di contatti professionali. Diversamente da Facebook, Instagram e Twitter, lo scopo principale di LinkedIn è di creare e coltivare relazioni che hanno a che fare prettamente con la sfera lavorativa. Il tono della comunicazione è meno informale e la conversazione verte principalmente su argomenti di business, seppur a vari livelli e spaziando in vari settori. Su LinkedIn, in breve, si è sempre se stessi, ma l’attenzione è focalizzata su dettagli e competenze professionali piuttosto che personali.

LinkedIn è in costante crescita. Oggi conta 433 milioni di utenti nel mondo, di cui 9 milioni in Italia, e 8 milioni di aziende, di cui 140.000 in Italia.

linkedin utenti

 

I numeri da soli sarebbero già una buona ragione per iniziare a usare LinkedIn sul serio. E non solo per cercare o offrire lavoro in modo esplicito. Per chi non si accontenta, ecco altri 7 buoni motivi per usare LinkedIn come strumento di business:

  1. LinkedIn è un’autorevole fonte di conferme: se possedete un’attività, un’azienda o siete liberi professionisti, chiunque si rivolga a voi avrà precedentemente cercato informazioni in rete. Prima di acquistare un prodotto o un servizio le persone cercano conferme. Vogliono essere certi di potersi fidare. Avere un profilo (e/o una pagina aziendale) su un social network serio e professionale è un fattore che può incidere sulla decisione di scegliere voi anziché altri;
  2. (Personal) branding: LinkedIn offre la possibilità di evidenziare i propri punti di forza, valorizzando competenze e abilità. Un profilo completo permette di mostrare cosa veramente sapete fare e come sapete farlo. Inoltre, LinkedIn ha strumenti di ricerca particolarmente avanzati e consente di cercare specifici profili e competenze;
  3. Reputazione e fiducia: passaparola e referenze sono, da sempre, lo strumento più efficace per fare business. LinkedIn offre la possibilità di dare e ricevere le cosiddette “segnalazioni”, che altro non sono che referenze visibili a tutti in qualsiasi momento. Chiunque cerchi informazioni su di voi e sulla vostra professionalità verrà supportato da queste ulteriori informazioni, che sono altamente affidabili e rimandano direttamente al profilo di chi le ha scritte;
  4. Offrire/cercare lavoro: per i recruiter e le agenzie di ricerca e selezione LinkedIn è un canale estremamente utile. Controllare il profilo LinkedIn dei candidati è diventata parte integrante del processo di selezione e, dall’altro lato, cercare informazioni sulle aziende e valutare le posizioni aperte è prassi comune tra chi è in cerca di lavoro. Se aspirate al “perfect match” LinkedIn è senza dubbio un valido aiuto;
  5. Trovare potenziali clienti, partner, fornitori e distributori: coltivando la propria rete di contatti è possibile relazionarsi con un numero di persone che va ben oltre le conoscenze personali effettive. Come gli altri social, anche LinkedIn scavalca i confini geografici e demografici. In più offre suggerimenti particolarmente accurati sulle “persone che potresti conoscere”;
  6. Contenuti di valore: Pulse è la piattaforma di blogging interna a LinkedIn, su cui si trovano contenuti e informazioni di qualità. Oltre a cercare argomenti rilevanti per la propria attività, si possono anche pubblicare i propri articoli, che verranno automaticamente aggiunti al profilo aumentando la propria credibilità e autorevolezza;
  7. Gruppi e interessi: altra cosa molto utile sono i gruppi. Su LinkedIn si trovano numerosissimi gruppi professionali a cui è possibile aderire previa richiesta. Sono una preziosa fonte di informazioni, notizie e confronto sui più diversi argomenti, che permettono di tenersi aggiornati ed entrare in contatto con altri professionisti con gli stessi interessi.

 

Ma questa è solo la punta dell’iceberg. Di ragioni per iniziare a usare LinkedIn seriamente ce ne sarebbero un’infinità, soprattutto per chi vuole utilizzarlo come strumento di business o di marketing. Forse in futuro lo scenario cambierà, ma al momento LinkedIn è uno dei canali più efficaci per aziende e professionisti.

Cosa state aspettando?